• home page
  • mercato
  • societa
  • segni_longevi
  • editoria
  • video
  • facing
  • vimages
  • web
  • space
  •  discorsi
  • space
  • e-mail
  • mappa del sito
  • naviga via
img facing
Terre di Senarega - Foco vivo, packaging, 1999

Negli anni '80 ho scritto qualche articolo per "Modo", un fantastico periodico di architettura e design. Nella redazione di via Brera, a Milano, ascoltavo le parole di Mendini: "... non bisogna opporsi al disordine, occorre metabolizzarlo e farne un ingrediente progettuale". Per i giovani architetti come me, cresciuti in un vivaio razionalista, fu una benefica doccia fredda. Purtroppo quella doccia non mi guarì, ma mi insegnò comunque una nuova dimensione del progettare. Anche se mi ritengo prevalentemente un operatore del bidimensionale, mi sono cimentato talora con le tre dimensioni. (Nel mio testo "la sintesi prossima" ne ipotizzo addirittura un numero tendente a infinito). Ma i miei progetti, dal microscopico packaging fino all'allestimento di una mostra sono sempre più visivi che spaziali.

aggiornato 5-ott-05